Io e il cancro

Un curioso modo di riconsiderare la vita.


Ti svegli una mattina. O ti vai a coricare una sera, non importa se quella dell'ultimo dell'anno. Comunque sia scopri che non stai più in piedi tanto facilmente. Non sai più allacciarti le scarpe, o infilare un maglione dalla parte giusta. Riesci a scendere le scale solo se usi (e saldamente) il corrimano. E per fortuna che sei in Italia e non ai Tropici (saresti dovuto partire a giorni), e in una casa di mattoni e coppi (entrambi graziosamente rossi) e non a galleggiare sopra una barca come nei tuoi ultimi quasi dieci anni. E sempre per fortuna c'è il Servizio Sanitario Nazionale e anche un'assicurazione sanitaria privata perché scopri che c'è fretta ora, terribilmente fretta. E' accaduto che si è formata dentro di te una bizzarria della natura. Essa si chiama glioblastoma, il più maligno dei tumori cerebrali. Pirandello avrebbe detto che ricorda il nome di un fiore esotico, se non l'avesse già fatto per l'epitelioma.
A me non ricorda niente altro che quello che è. Un limite da superare. Limite temporale insuperabile e invincibile, ok. Ma limite psicologico da demolire con forza e, come dire, con facilità, d'inerzia. O meglio di puro abbrivio.


Io sono un fottuto "dislocamento pesante". Lo supponevo solamente, ma ora ne ho la conferma.
Non parlo di fisico, parlo della qualità della mia "barca-milo", della mia natura. Grazie al mio dislocamento da vero Colin Archer (vedi foto), ho superato di puro abbrivio questo imprevisto, la paura della morte semplicemente non c'è, e sono molto sereno. Felice a dire il vero, perché da quando ho scoperto questa nuova prospettiva per la mia vita tutto ciò che vivo è decuplicato in intensità e in gioia di vivere.


Un abbraccio a tutti!


P.S. Il 30 gennaio 2012 sono stato sottoposto a intervento neurochirurgico al Carlo Besta di Milano dal bravissimo Dott. Francesco di Meco. L'intervento è riuscito al meglio delle possibilità umane, ed ora mi sottoporrò a tutte le cure proposte  dall'Istituto Besta, sperando che la recidiva prima o poi inevitabile  non si presenti molto presto.
:) :) :)



26 commenti:

luisa ha detto...

ciao milo, finora ti ho seguito, e con gioia ho letto alcune delle tue belle storie godendo delle tue scelte personali e,...persolali. Ora ho visto che confessi e condividi sia il tuo dramma che la tua grande forza e voglia di vivere. Sai che qui ti siamo vicini come non mai. un abbraccio luisa e vittorio

Milo ha detto...

Grazie ragazzi!!!:) :) :)

Però non lo considero un dramma, quanto una svolta, una novità!

Finora mi ha portato molta forza e una più intensa gioia di vivere. Credo si sia più fortunati a passare questa esperienza che morire, magari mentre si era depressi o semplicemente annoiati, in un improvviso incidente stradale (per esempio), che non dà mai il tempo di apprezzare la vita per ciò che merita. E merita davvero!

Un bacione e un fortissimo abbraccio!!!

:) :) :)

Debora ha detto...

Quello che provo e che penso te l'ho già espresso privatamente..
Sei e rimani e rimarrai il mio mentore, un uomo da cui si può solo imparare, dotato di una profondità d'animo eccezionale.
Che ti ammiro e stimo lo sai ormai da un sacco di anni, e credo che ancora una volta io debba solo far tesoro dei tuoi scritti, della tua esperienza e delle consapevolezze che si traggono da esperienze come queste.
Non c'è limite alla vita, e sebbene l'uomo abbia tanti difetti, c'è anche da dire che alcuni di noi perseverano verso la strada giusta, cercano, studiano e ricercano vie e soluzioni sempre nuove.
Io sono certa che il tesoro più grande è averti come amico, e confido nell'uomo e nella sua continua ricerca di cure, e voglio sperare ancora una volta in Dio, anche se più di una volta ha disatteso le mie aspettative.
Ti ho già espresso tutto questo, ma ora te lo dirò anche qui, perché sei mio amico e io ti voglio bene..
Salutami la cara Babs, una grande donna davvero, al fianco di un grande uomo!!

E ora aspetto le tue nuove avventure, ci conto ma soprattutto, CI TENGO!!

Milo ha detto...

Carissima Debby,
grazie a te di essermi così amica e così vicina!

Io però non sono la meraviglia che descrivi, ho fatto molte cose di cui in seguito ho avuto modo di vergognarmi, e ho commesso tanti errori o leggerezze nei confronti degli altri. Sono stato soprattutto molto egoista (e lo sono tuttora, anche se forse in misura minore.)

Avrei potuto prestare la mia opera per aiutare la gente, lo fanno in tanti con il volontariato... Io ne ho solo accarezzato l'idea qualche volta e ho lasciato perdere per egoismo e per cercare il mio piacere in mare e nella natura.

Ci sono invece persone che hanno saputo coniugare le due cose: come una coppia di italiani che hanno portato medicine e aiuti in Senegal con la loro barca, tanto per fare un banale esempio.

Ma vabbé, ognuno è a modo suo e forse non disponiamo delle nostre vite così liberamente come crediamo, nel senso che forse ciascuno di noi ha la sua strada segnata dai propri limiti e dalle proprie capacità.

Ora vedo di accontentarti: mi rimetto al lavoro, voglio cominciare a buttar giù la nuova storia.

Grazie di essere così presente!!!

Anche Babs ti saluta e ti abbraccia!

:) :) :)

Il lago dei misteri ha detto...

Ti mando un grandissimo abbraccio, Milo. E attendo il tuo racconto!

Milo ha detto...

Grazie caro Alfa! Ci sto lavorando (l'ho appena iniziato...) ;-)

E ricambio l'abbraccio!!!

:) :) :)

annalisa silingardi ha detto...

,,ehm, per quanto riguarda l'egoismo, avrei qualche obiezione in merito.
Di una cosa sono certa, non ho mai incontrato una persona che porta tanta attenzione sull' "altro".
Hai una capacità d'ascolto e d'interpretazione straordinaria.
La generosità che porti all'intimo di chi si rapporta con te è unica.
Credo che questa sia la vera generosità :-))

Debora ha detto...

Sai, Milo, tutti, nella nostra vita, abbiamo qualche scheletro di cui ci vergognamo, e tutti abbiamo lasciato da parte delle occasioni per fare del bene per inseguire il proprio piacere, non credo che tu debba rimproverarti più di tanto.
La vita è bella perché ci dà l'occasione, durante il suo corso, di rimediare alle nostre azioni.
Essere egoisti ha un ampio significato, e credo che sia una cosa che poco ti si confaccia...
Aver seguito il tuo sogno, avere una barca tutta tua e solcare i mari per 10 anni, non credo sia stato un gesto egoistico. Ok, c'è chi ha unito l'utile al dilettevole, ma quanti potrebbero fare veramente del bene e non ci pensano nemmeno? E non parlo solo di gente come me e come te, ma di gente che ha la possibilità reale e tangibile di farlo concretamente e non gli passa nemmeno per l'anticamera del cervello.... C'è una frase, del film "Il cavaliere Oscuro" in cui Batman dice a Rachel Dawes "non è tanto ció che sei che ti qualifica, ma ció che fai"... Sei umano, e questo fa sì che tu possa aver commesso degli errori, ma sono certa, anzi, certissima che nel tuo curriculum ci siano mille gesti di generosità che cancellano quelli egoistici che dici di aver commesso... La tua capacità di ascoltare, e spendere parole di sprono e di conforto per i tuoi cari, per i tuoi amici, questa è la cosa che più ti fa onore, ed è quella che rimane in chi ti conosce, il resto è solo volume...

Milo ha detto...

Ehi!!!!! :D :D :D

Annalisa... Debby... qui finisce che mi commuovo!
;-)

"Per intanto" ho scritto "ben" 258 parole (sic!) del nuovo racconto perché oggi ho "birlato" in giro tutto il giorno: finalmente qui a Ravenna si è goduto di una giornata di sole! Ora son stracco e mi stendo, ma domani conto di rifarmi!

Grazie care amiche per la vicinanza e l'affetto!!!

Un forte abbraccio!!!

:) :) :)

riri ha detto...

Sai come la penso, la perfezione non esiste, esiste l'uomo/donna che sa guardare negli occhi quando parla, e questo basta.
Ti abbraccio
Un abbraccio grande grande alla bellissima Babs, con quegli occhi stupendi e dolci..lo specchio dell'anima.
Vi voglio bene ragazzi.

Anna B. ha detto...

Porca miseria! Da qualche mese continuo a trovarmi davanti imprevisti tristi e duri e ad incontrare gente che sta anch'essa affrontando delle brutte situazioni... Ma che sta succedendo? Se c'è una "quiete prime della tempesta" speriamo che questa sia una "tempesta prima della quiete"!!!
Mi sembra che tu stia affrontando la situazione al meglio quindi, se l'impressione è giusta, continua così che vai bene!!!
Un abbraccione, attendendo valanghe di soprprese positive... :-)
Ciaociaaaaaaooo!

Milo ha detto...

Carissima Riri,
vero! vero... la perfezione non esiste ed è sbagliato cercarla o peggio pretenderla nelle persone e negli affetti.
Vale di più uno sguardo, una stretta di mano, un silenzio o un abbraccio carico di amore o di affetto sincero.

:) :) :)

Milo ha detto...

Ciao Anna! :)

La vita è piena di sorprese, belle o brutte. Ciò che conta è il divenire, che trasforma, fa cambiare pensiero, punto di vista. Continuamente. Credo che il succo della nostra esistenza sia tutto lì. La cosa più brutta invece credo possa essere una dimensione dove le cose sono definitive e immutabili. Spero non esista! ;-)
Un abbraccio!

Angela ha detto...

Io manco da un po' e leggere questa cosa mi rattrista per il fatto che non sono riuscita a esserti vicino! Ti mando un abbraccio di un forte ma di un forte che solo il libeccio potrebbe staccarmi da te! ... e lo stesso abbraccio vale per Babs.

Alfa ha detto...

Vorrei augurarti una Buona Pasqua e dirti che ti sono vicino.

Milo ha detto...

Ciao cara Angela!!! :) :) :)

Che piacere risentirti! Non ti preoccupare, anche a me è capitato di stare lontano per molto tempo dai blog che seguo (e ora anche più di prima! ;-)

Babs ed io stiamo bene, siamo a Milano in un residence stiamo cercando un appartamentino. Sto facendo radio + chemio ma non soffro di pesanti effetti collaterali, facciamo lunghe passeggiate (non posso più guidare, sarei un pericolo)e ci godiamo la primavera!
Per ora riesco a condurre la mia guerra con dignità e serenità!

Buona Pasqua e un bacione!!!
Grazie!
:) :) :)

Milo ha detto...

Carissimo Alfa!!! :) :) :)

Grazie e ricambio di cuore!!! Ho sentito il tuo affetto! Ti faccio tanti auguri di Buona Pasqua e ti abbraccio forte!!!

:) :) :)

Nicole ha detto...

Ti avevo scritto ma credo sia adata perso.
Io spero e mi auguro che tutto proceda,perché tu ti riprenda al più presto. Vorrei tue e vostre notizie. Un carissimo abbraccio di cuore.

giulia cecchi ha detto...

Caro Zio...
Ora te ne sei andato via così coe se niente fosse,nascondendoci la tua malattia per tutti questi mesi sino alla tua scomparsa...bhe forse lhho hai fatto per proteggerci ma noi avevam bisogno almeno di darti un ultimo saluto un ultimo abbraccio..
La tua mancanza si fa forte nei nostri cuori,abbiamo un buio enorme dentro l'anima.
La mamma soffre più che mai piange ininterrottamente,lo so che non è colpa tua,ma perchè te ne sei andato,sei scomparso così in un attimo,come se niente fosse,bhe forse Dio voleva un altro Angelo accanto a se,Zio,protteggici da lassù,protteggi i nostri cammini,abbracciaci in ogni singolo momento,facci vivere di ogni tuo brivido,toccaci l'anima,e,quando sarai lì accanto a mio nonno e ilbabbo tuo e di mamma,salutalo e abbraccialo da parte nostra ma sopprattutto abbraccialo da parte mia,e, ìringrazialo di essermi anzi di avermi salvato la vita!
Ora vola lassù e continua a navigare i mari del paradiso,perchè tu sarai ancora alla guida del uo fantastico sogno ma non più sulla terra ma nelle vie del pradiso! Ti Vogliamo Bene! con affetto: TUA NIPOTE e TUA SORELLA! <3

stephanie martinelli ha detto...

Sai massi io nn sn mai stata brava con le parole; sono sempre stata la più Fragile, la sorella che tu hai sempre voluto PROTEGGERE E lo hai fatto fino alla fine.. Tu sei sempre stato il mio perno, quello che mi dava consigli, e, che mi sapeva rialzare in ogni situazione....ma quello che posso lasciare detto qua ;è che tu sei stato il mio Eroe e te ne sei andato da EROE!...SEI IL MIO CAMPIONE.E ora il mio angelo GUIDAMI, come solo tu sapevi fare; ma dai mari del CIELO!!

Alfa ha detto...

Apprendo ora questa tristissima notizia. Ci siamo conosciuti solo virtualmente, Milo, ma vorrei ringraziarti per quanto mi hai saputo dare coi tuoi racconti, i tuoi commenti e la tua presenza anche in momenti per me molto difficili.
In questi casi le parole non bastano mai ad esprimere ciò che si prova. Mi mancherai molto, Milo, ma sono certo che ora navighi su un mare scintillante d'eternità.

Angela ha detto...

Ti voglio bene! Qui-lì-adesso e per sempre

Nicole ha detto...

ti ho dedicato qualcosa da me...ma la dedica più grande è racchiusa nel mio cuore e solo tu puoi leggerla.
Buon viaggio amico che amava il mare.
Ciao...

adamus ha detto...

Ciao Milo,sono capitato qui per caso tramite l'Amica Nicole. Un vero peccato non averti conosciuto prima.
La Tua storia e il Tuo coraggio mi hanno colpito profondamente.

Ti saluto con affetto, sperando che arrivi fin lassù il mio abbraccio.

Anna Bernasconi ha detto...

Era da così tanto che non passavo a cercare aggiornamenti? Sembrerà inutile che io ti scriva qua, ora. Ma mi va di farlo. Voglio scriverti che mi mancheranno, probabilmente mancheranno a tutti i tuoi "amici di blog", i tuoi post non ancora scritti e i tuoi commenti ai nostri nuovi. Ma sono altrettanto sicura che, come accade con le persone straordinarie, un po' ci mancherai e un po' sarai sempre con noi. Un abbraccio Milo! Non mi fa strano mandartelo, è virtuale come tutti gli altri che ci siamo dati! E un sorriso!!! :)

Daniela ha detto...

Caro Milo, che dire?
Son secoli che non passo di qui, ed ora che finalmente ci arrivo...
Il cancro lo conosco, in diverse forme, si è portato via anni fa due miei carissimi amici, la scorsa estate la nonna ai miei figli e la notte scorsa mio cugino si è arreso: aveva appena quarantadue anni. Ma tutte queste persone, che hanno fatto parte della mia vita, nessuna escluso, hanno vissuto ogni giorno con una prospettiva e con una gioia di essere vivi che forse io ancora non conosco.
Ti abbraccio forte, fortissimo e, per quel che vale, ci sono e ti penso^^
ciao.