domenica 4 aprile 2010

Caravanserraglio

Per mia fortuna e per ironia della sorte non mi restava proprio altro da fare nella vita.
Quella cosa che amavo.
Perché, incredibile a dirsi, io con Lei sapevo volare alto, e correre veloce. Superare in altezza tutti gli astanti. Giganteggiare.

Così, nel fare quella cosa, ci ho passato tutta la mia, fin troppo breve, esistenza.
Mi piaceva tanto.

Molti di loro venivano a vedermi come quando si va al circo.
Al loro entrare c'era tutto un gran brusìo, un vociare di morbosa attesa, confuso rumore.
La maggior parte di loro era lì per vedere.
Vedere questo fenomeno.
Questo scherzo della natura.
Io.

Vedere.
Vedere.
Vedere.
E qui che a volte scivolavano. Avevano sbagliato azione, il verbo transitivo era un altro.
E finiva che alcuni si facevano male, ma solo un poco, e uscivano sgomenti.

Perché era lampante che quando io lo facevo, che quando io facevo quella cosa lì,  non c'era proprio nulla da vedere.

Niente che attirasse l'attenzione morbosa per più di due minuti.

Niente che valesse il prezzo del biglietto.

Nessuno però ha mai chiesto il rimborso.

Perché, di solito, all'uscita, dopo gli applausi scroscianti, e le loro urla, le richieste del bis, che concedevo sempre, anche a costo di uccidermi... ...perché, di solito... all'uscita del pubblico dalla sala...


...c'era tutto quel grande silenzio tra di loro.

Allora tendevo l'orecchio a quel silenzio, e sorridevo.








Nota: Ringrazio Roberto de il blog Mondo Jazz per aver ricordato Michel Petrucciani in questo splendido post:
"Ossa di cristallo"
http://blog.libero.it/MondoJazz/7936516.html

e ringrazio Gio di Dystopia per aver posto l'attenzione, in un suo precedente post, sull'importanza del silenzio, dopo aver ascoltato "buona musica"...

42 commenti:

Debora ha detto...

Wow!!
Sorpresa...
Complimenti per l'omaggio a questo pianista..Non lo conosco ma ne ho sentito parlare molto, e credo che meriti tutta la nostra ammirazione!!!!
Io intanto aspetto..il continuo del tuo splendido noir....Milo, non mi fa' aspettà tanto eh...che io sono impaziente!!!

Guernica ha detto...

Mi piace molto Petrucciani.E' fantastico ascoltarlo, ogni volta e lo custodisco gelosamente nelle mie playlist (anche quella nel blog...quella strumentale, diciamo).

Un bel ricordo di questo pianista lo lascia anche Saviano nel suo ultimo libro.

^___^

Milo ha detto...

@ Debora: sono felice di averne proposto questo video suggerito da Pierrde di Mondo Jazz, così che tu possa averlo "assaggiato". E' uno dei miei pianisti jazz preferiti, e a volte la sua musica mi commuove fino alle lacrime. E' potente e delicata, melanconica e gioiosa.
Grazie!
Coming soon: La fine delle vacanze Cap. XV (devo ancora cominciarlo...)
Ciao e a presto!
:)

Milo ha detto...

@ Guernica: concordo! Se leggi il post "Ossa di cristallo" di Mondo Jazz c'è anche il riferimento a Saviano e al suo ultimo libro che tu hai citato! ;)
Grazie Guernica per la tua sensibilità!

^_______^

Debora ha detto...

ahahahahah allora siamo pari...io ho iniziato il capitolo V del mio racconto e tu devi iniziare il capitolo XV...hai X capitoli di vantaggio....uhm...ti raggiungeròòòòòò!!!!
Grazie Milo, un abbraccio!!

Milo ha detto...

@ Debora: se continuo a battere la fiacca così...
avrai gioco facile!!!
;)
Abbraccio ricambiato!

^_______^

Roberto ha detto...

Ti ringrazio per la segnalazione, vedo che Petrucciani è anche nel tuo cuore. Io ho avuto la fortuna di vederlo molte volte e mai ne sono rimasto minimamente deluso. Era un piccolo grande uomo e l'articolo di Saviano, non certo un critico musicale, getta luce da un angolo diverso e interessante, parlando anche del suo rapporto con le donne, cosa piuttosto difficile da leggere su Musica Jazz.

Milo ha detto...

@ Roberto: Grazie a te! Ai tempi in cui Michel era vivo amavo più il rock progressivo e quello psichedelico che il jazz. Ora è il contrario.
Petrucciani allora lo ascoltavo solo da qualche suo album, mio (Estate) e di amici. Mi piaceva moltissimo.Trovavo la sua musica potente e delicata, melanconica e gioiosa, come ho scritto sopra a Debora.
Purtroppo non ho mai assistito ad un suo concerto... I particolari da me descritti nelle mie poche righe sopra sono di pura fantasia.
Mi piace immaginarlo così, e spero di non essere andato troppo lontano dal vero.
In questi giorni comprerò il libro di Saviano.
Ciao, e alla prossima!
:)

alessandra ingrid ha detto...

Buondì caro Milo,

Petrucciani ,un gigante, amatissimo e conosciutissimo qui in Francia , peccato che se ne sia andato troppo presto .

..quel silenzio rispettuoso che descrivi con maestria ..è.. musica !

Una splendida giornata a te, ciao :)

Milo ha detto...

@ alessandra ingrid: Ciao Alessandra cara!
Grazie per l'apprezzamento.
I blog sono i tam tam del nostro tempo. (Come ho scritto a Roberto, chez-lui)
L'altro giorno leggevo da Gio di Dystopia che lui, dopo i concerti, vorrebbe metabolizzare in silenzio il trauma causato dal finire della musica per cercare di assaporare ciò che ha appena udito. Come un addio ad un'amante, diceva Gio.
O qualcosa di simile, non vorrei travisare.
E questo mi ha fatto riflettere su questo dono del silenzio dopo un concerto (che non avviene purtroppo mai nella vita reale), e mi sono spiegato il disagio che anch'io provo in quelle circostanze (però non avevo focalizzato cos'era esattamente che mi creava disagio, all'uscita: non il tenore dei commenti in sé, ma il rumore).
E, insomma... l'ho voluto trasporre, questo silenzio ideale, con la fantasia in queste poche righe su Michel.

Un abbraccio!
:)

Gio ha detto...

Petrucciani e Jim Hall ... ma potrei sbagliarmi.
Ho a casa il CD, bellissimo, stasera lo ascolto ;-)

Milo, di la verità, tu sei uno scrittore!

Milo ha detto...

@ Gio:
Ciao Gio! :)
Ecco due video (di qualità discreta) da YouTube dell'ottimo duo da te proposto:

http://www.youtube.com/watch?v=bd0ap9_cJaQ

http://www.youtube.com/watch?v=djhBVRK4zLk

Chissà se i brani fanno parte del tuo CD?...

Grazie del complimento, ma tutto quello che ho scritto è qui sul blog!
Magari lo fossi!... con i proventi dei diritti d'autore ci pagherei alcuni urgenti lavoretti da fare sulla mia barca (=la mia casa) procrastinati a oltranza... ;) e ci comprerei anche un bello spi asimmetrico! (Quello vecchio è scoppiato, ed il bompresso è rimasto orfano).

Ciao!

^_______^

maria rosaria ha detto...

purtroppo con il nuovo sistema operativo che ho installato non riesco ad aprire i video... sto provvedendo uff!
un abbraccio

Milo ha detto...

@ Maria Rosaria: cosa hai installato? che browser usi? di solito appaiono messaggi di richiesta installazione codec.
Di solito è Flash Player!

maria rosaria ha detto...

ho installato ubuntu che è fortissimo, solo che devo fare delle operazioni che da sola fallisco costantemente... ho chiesto aiuto e credo che risolverò presto questo problemino.

Milo ha detto...

C'è firefox 3.5.4 preinstallato, quando clicchi su un video dovrebbe apparirti automaticamente un messaggio di installazione che ti permette di scegliere tra diversi plugin per le animazioni flash. Io di solito scelgo quello restricted di FlashPlayer originale.
Dovrebbe installarsi in un lampo...
Chissà come mai hai avuto problemi?...
Ora ceno, poi torno qua, se posso essere utile...
Ciao !
^_______^

Gio ha detto...

Maria, apt-get install e vai felice ;-)

Milo ha detto...

non dimenticar di "sudo"!... siamo in Ubuntu... ;)

Però, metti che Maria Rosaria non ne voglia proprio saper di dare ordini a terminale con tutte 'ste cose strane...

Beh! il bello di Ubuntu, a differenza di tante altre distro di Linux, è che è totalmente user-friendly, e si può fare a meno di conoscere anche le basi di Linux!

Così è davvero per tutti!

A proposito: in fondo al mio blog, per chi non l'avesse vista, c'è un po' di pubblicità pro Ubuntu Karmic Koala 9.10!!
Maria Rosaria, siamo in attesa di notizie!...
:D

P.S. in questo momento sto usando Ubuntu Karmic Koala 9.10 nella sua versione netbook remix installato su un obsoleto EeePC 700 (o 701?)

Però sul tablet Stylistic ho XP, 7 RC (in prova gratuita fino a giugno) e Ubuntu 9.04 Desktop edition
Ciao!

maria rosaria ha detto...

:( povera me!
è una lingua che non comprendo... domani o al massimo dopodomani verranno in mio soccorso teste come le vostre; io ho bisogno di fare un po' di pratica. grazie, comunque, della vostra solerte disponibilità! vi farò sapere quantoprima! bacio

Milo ha detto...

@ maria rosaria: cara Maria Rosaria, non disperare!!! Ti assicuro che Ubuntu è facilissimo e, pur restando Linux al 100% (è un fork di Debian) è stato pensato e creato per essere accessibile a tutti. Si può usarlo tranquillamente, navigare con firefox, usare Open Office (la suite open source che offre tutto quello che ha Microsoft Office), installare/disinstallare programmi di tutti i tipi (grafica, multimedia, masterizzazione, torrent, a-mule (peer-to-peer), skype, ecc ecc) senza fatica! Basta scegliere nel vastissimo catalogo a disposizione. E' tutto GRATIS e LEGALE!
Solo per alcuni programmi "proprietari" (cioé che hanno un "padrone": skype, per es) occorrerrà scaricare il programma con estensione ".deb" anziché ".exe" dal sito ufficiale (www.skype.com nell'esempio).
Il sito ufficiale di Skype (x es.) riconosce au8tomaticamente il tuo OS (UBUNTU) e ti proporrà il download corretto.
L'unico programma diffusissimo un po' più difficile da installare sarà GoogleEarth (proprietario: Google: che qui fornisce purtroppo un file ".bin" in codice binario appunto, file sorgente. Ma a questo si rimedia!). Se vuoi ti spiegherò i passi da fare punto per punto per installare GoogleEarth.)
Inoltre con la nuova versione di Ubuntu (9.10) i noiosi problemi di settaggio microfono (per Skype) sono scomparsi!
Buon Ubuntu, sicuro e virus-free!!!
:)

maria rosaria ha detto...

be' devo assolutamente imparare a parlare il computerese... ;))) buona giornata e grazie ancora!

Darksecretinside ha detto...

Per certi versi...continuo sulla scia del mio post...dedicato all'arte, agli artisti...
Sai, la musica è tutta la mia esistenza, la combinazione di suoni che fanno vibrare l'anima...e non si può farne a meno....
Questo post lo trovo un vero e proprio dono che esprime anche un raffinato pensiero....
E ti rende merito.
I più grandi artisti e musicisti in fondo, sono coloro che tutto raccontano, tranne che il pensiero comune e per questo non vengono mai riconosciuti abbastanza.
Mentre leggevo....anche quel "vedere...vedere....vedere.." ripetuto, mi si è chiuso lo stomaco in una morsa....
Perchè "vedere" non è sufficiente....
non basta per capire....e purtroppo, e raramente, si fa solo questo..."si vede" e basta.
Un bacione.

Milo ha detto...

"sudo ma godo" allora: benvenuta su terminale in Ubuntu!!! (Anche se si può farne tranquillamente a meno per un utilizzo "normale")
;D

N.B. il comando "sudo" (in Ubuntu e NON in altre distro di Linux) viene usato come scorciatoia per assumere i privilegi di super-user (amministratore: quello che comanda sul sistema operativo) da qualsiasi posizione tu sia, senza dover accedere come "root" (posizione da amministratore).
Qualsiasi comando che seguirà il magico "sudo" verrà obbedientemente eseguito, previa doverosa immissione della tua password, alla richiesta che immediatamente seguirà il comando (la prima volta).
Insomma il sistema vuol essere certo di avere a che fare con te e non con un malintenzionato!

Piccolo trucco per cominciare: digita: "sudo nautilus" (senza virgolette) da terminale (Accessori->Terminale)
Avrai notato che se navighi per cartelle di sistema, potrai vedere tutto (specialmente se selezioni "Mostra Files Nascosti" da "Visualizza") ma non potrai "toccare" nulla: sono file di sistema molto importanti. Beh, con il comando suddetto ti si aprirà una finestra di Nautilus (il programma che ti permette di navigare tra files e cartelle) con DIRITTI DI AMMINISTRATORE! Potrai modificare (o cancellare) i files e le cartelle di sistema.
Occhio naturalmente!! Per es per modificare il count down del grub (la schermata che ti permette di scegliere tra i sistemi operativi all'accensione) e mille altre cose!
Spero di essere stato un po' utile con 'sta pappardella non richiesta!
Ciao ciao!!!
:D

Milo ha detto...

@ darky: Ciao Luna! Son contento che tu abbia apprezzato la mia Peppe-Servillo-idea! ;)
Tornando a questo post... Hai centrato perfettamente ciò che volevo comunicare!
Tu di sicuro non ti sei mai fermata alle apparenze, sono certo che per te sia sempre stato l'esatto contrario!!!! Questo dono, appagante, però a volte, è anche molto faticoso nel doversi relazionare con il mondo!
Un abbraccio!

^_______^

Darksecretinside ha detto...

Esatto!
Soprattutto quando è troppo spesso a senso unico...
non che si pretende, ma potermi stupire ogni tanto, sarebbe un toccasana per il mio essere....
Pensa che sarebbe bello!
Dicono che si chiami "gratificazione", appagamento...ma qui, appunto, manco a-pagamento accade..
muahauahauahau scusa la dark battuta!
^___^
Ti abbraccio anche io.

modesty ha detto...

tutto questo è molto bello. molto.

love, mod

alessandra ingrid ha detto...

Caro Milo,c'è un fiore per te nel mio blog :-)

Milo ha detto...

@ Darksecretinside:
muahauahauahau!!! BELLA la tua dark-battuta!!! e abbastanza vera pure, ma non del tutto dài!... .
Qualche gratificazione ogni tanto ti arriva, dì la verità!
Quanto ai sensi unici... sono inevitabili! Meglio così, altrimenti... troppo traffico!
;)

Milo ha detto...

@ modesty: Cara Mod, detto da te... WOW!!! Questo sì che è un complimento!
Grazie!

^_______^

Milo ha detto...

@ alessandra ingrid: Carissima Alessandra, per il momento ti ringrazio , ma ora esco di qui e passo a trovarti! Sono impaziente di coglierlo! :)
Un abbraccio!

Darksecretinside ha detto...

Hai visto?
E pensare che il mio dark lo attribuiscono ad un essere nera, disperata e suicida...
invece io, più sono seria, più mi vien fuori l'ironia!
Se mi vedessi depressa, rideresti come un matto e mi accompagneresti per mano a zelig!

hmhmhmhmhmhhmhm gratificazione?
Ogni blando, effimero, fugace, lontano,misero tanto...un tantin più che tanto...ma è colpa mia, giuro! c'è troppo dall'altra parte della staccionata...ed olio cuore (mangiar bene per sentirsi informa) non basta....
Ecco, adesso penserai che sono simpatica perchè sono depressa?
Nuuuuuuu-nu-nu-nu!
Oggi sono depressa perchè sono simpatica...
muahauahauahuahau
scusa...meglio vado, sto delirando....che è peggio dell'essere depressi...(che comunque non sono)
^_____^

Milo ha detto...

Vivere senza ironia è come gettarsi da un ponte senza l'elastico!!! O preferisci da un aereo senza paracadute?... mmmmhhh... dipende da che altezza si vola.
Vabbé, nel tuo caso sarebbe come rientrare nell'atmosfera senza gli scudi termici!
;)
Fortuna che tu tieni degli scudi termici "così"!!!

Evviva Santa Ironia, nostra Protettrice!

^_______^

Darksecretinside ha detto...

Biiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!
Oh Madonna mia!
Milo contagiato dal mio dark!
muahauhauahauahauahauahauaaha
Gettarsi senza l'elastico..l'aereo senza paracadute.....
improvvisamente mi sento...come dire...light....
^___^
hihiihihhiihih
Notte Miluzzo!
E grazie per questi sorrisi!

Milo ha detto...

@ Darky: notte Luna!!!
E' stato un piacere!
;)

alessandra ingrid ha detto...

Milo...sai che quando ho letto quello che mi hai scritto ieri sono avvampata in viso, giuro ?! Ma come hai fatto a trovare quelle mie parole, oramai arcaiche? Ricordo vagamente quel periodo , tendo a rimuovere il passato, ecco perché confrontata a quello scritto e soprattutto al fatto che tu lo abbia trovato mi sono emozionata .. tu sei magico !



un bacio

maria rosaria ha detto...

milooo!!!! grazie sei stato utilissimo!!! ho cercato di seguire alla lettera (e quante lettere!!!) le tue indicazioni, e sono riuscita, non so ancora come, a fare passi da gigante... grazie mille volte grazie!! e comunque 'sto ubuntu è grandioso!!! consigliato assolutamente.
un bacio grande :)))

Milo ha detto...

@ alessandra ingrid: Carissima Alessandra,
spero però di non averti creato imbarazzo!
Ho riportato quelle tue parole sui colori associati ai suoni degli strumenti musicali perché le ho trovate bellissime e ispirate. Io non ci sarei mai arrivato, ma mentre leggevo sentivo che erano vere!!!
Ho trovato quell'intervento con google su "yahoo risposte" (se non sbaglio) per puro caso cercando su google "suono etereo" perché volevo chiarire cosa si intende, nella tromba, per suono etereo (contrapposto a suono acustico), tipico dei trombettisti norvegesi Henriksen e Molvaer come dice Roberto di Mondo Jazz in un commento su Kind-of-Babs... per fortuna c'è youtube, così ho ascoltato Henriksen e ho capito! bellissimo! però prima sono passato per la ricerca di google ed ho trovato le tue parole che mi hanno colpito così tanto... Piuttosto complicato eh? ;)
Un abbraccio!!!
^_______^

Milo ha detto...

@ alessandra ingrid:

P.S.

suono etereo tromba

prova anche tu sei al primo posto con:

Kandjnsky diceva che il rosso= squillo di tromba. X voi il suono ...
7 feb 2007 ...

:D

Milo ha detto...

@ maria rosaria: Carissima Maria Rosaria!
Non conosco bene il gergo dei linuxiani "doc".
Però credo che un "geek" (o una roba simile) sia un grande esperto, poi ci dovrebbero essere gradi intermedi, poi, all'ultimo posto della "scala gerarchica" ci sono i "niubbi" !!!.
Beh, nonostante io sia appassionato di Ubuntu da due anni, credo proprio di essere rimasto un niubbo!!! :D
Comunque due o tre cosette (minime) anche a terminale le so fare e... se hai bisogno di una mano... quando vuoi! (per es. Google Earth)
Tra niubbi ci si aiuta!!!
Però, mi ripeto, si può davvero fare (quasi) tutto senza dover ricorrere al terminale: ci sono centinaia di programmi a disposizione in quello che ora è diventato "Ubuntu Software Center" che semplificano la vita ai niubbi come noi!!
Non perdere di vista Synaptic però!!! E' "la madre" di tutti gli installatori/disinstallatori in Ubuntu.
Lo trovi in Sistema -> Amministrazione -> Gestore Pacchetti (é lui Synaptic! Richiede password)
Ciao!
Un abbraccio!!!
^_______^

Milo ha detto...

@ maria rosaria:
programmi (che trovi su "Ubuntu Software Center") indispensabili:

- StartUp-Manager (programmi la schermata iniziale GRUB come vuoi tu)

- Configurazione avanzata degli effetti visivi (ccsm) per avere l'utilissimo cubo rotante ed un desktop da urlo!!!

Nota: Prima però devi essere andata su Sistema -> Preferenze -> Aspetto ->(clicca)-> Effetti Visivi ->(clicca) -> Aggiuntivi (spunta)

Ciao!

Roberto ha detto...

Anch'io vado in Off Topic e ti rispondo direttamente sul tuo blog. Vedo che di Henriksen hai già postato un video da Chiaroscuro, forse il migliore dei suoi album. Per Molvaer bellissimo è Khmer, un vecchio disco per E.C.M. Comunque sono dell'opinione che si tratti di due grandi musicisti, certo ai margini di quello che comunemente si intende per jazz, ma sopratutto vanno apprezzati dal vivo. Non credo che gli album abbiano reso completa giustizia ai due. In concerto si dispiegano nuovi spazi e diversi colori che una sala di registrazione non può restituire. Arve ha anche una voce particolarissima, nei concerti in solo interagisce con la tromba e le elettroniche e ricrea una atmosfera incantata, impalpabile, fiabesca.Una specie di Chet Baker dell'era dei computer se mi si passa il paragone un pò forzato.

Milo ha detto...

@ Roberto:

O_O

Ma tu sei un mito! :)
Una fonte incredibile di conoscenza musicale!!!

Ti sono riconoscente per avermi risposto direttamente qui e ti seguirò sempre con sincero interesse!!!

Sarò felice di fare nuove scoperte grazie al tuo blog!

Poi youtube è fantastico! Si possono "assaggiare" quasi tutti gli autori esistenti per poi procedere ad acquisti musicali mirati ed appaganti!

Avendo vissuto i tempi quando si compravano i dischi solo sulla base delle recensioni di poche riviste, e sul tam-tam del sentito dire, ciò che offre oggi il web mi sembra un meraviglioso sogno diventato realtà!

Ciao e Grazie!!!