giovedì 2 giugno 2011

Piccola casa con giardino



A Kernabat, in Bretagna, c'era una

PICCOLA CASA CON GIARDINO

Andai a cercarla tanti anni fa, faticai non poco a trovarla:





Un albero carico di frutti

(maturi),

e le stoviglie lavate dietro il vetro,

la tenda colorata.

è tutto lindo, ordinato, preciso...

ma...

solo un po' abbandonato,

come a dire:

- Non sono in casa,

scusate. -



- Ah, un galantuomo! -

cantava la vecchia dagli occhi lucenti

che trafiggono l'anima

e ti senti piccino.

Una porta coi vetri, dipinta da poco.

Il muro di cinta?

Basso, e poi c'era già,

è aperto il cancello.

Un grande camino

sorregge la piccola casa,

e il suo tetto di ardesia,

e i vetri segreti di tende di pizzi e merletti

della stanza da letto.

Soffio lieve di Veronique.

Ormai lei vive a Parigi.

E lui come a dire:

- Non sono in casa.

Scusate. -


A Bernard Moitessier, che non è più con noi (scalzacani, macachi e vagabondi) da 17 anni, ma che...
Cazzo, se ci ha fatto volare!!!

(E, per fortuna, il referendum si farà!!! ;-))

33 commenti:

mod ha detto...

...sembra che il vento stia cambiando finalmente. l'uomo che disegna è bellissimo!

love to the two of you!

m.

riri ha detto...

Un'immagine meravigliosa ed un testo intriso d'amore...
Chi fa volare è un gradino più in alto...anche se non lo sa.

Debora ha detto...

Gran bel testo... Saper usare le parole come una macchina fotografica, fa volare davvero in alto...
......dopo la serie di zoccolate che ha preso alle comunali e provinciali, non mi perderei il referendum per nulla al mondo... Per ora è con le braghe calate, a 'sto giro la deve prendere così secca che gli deve mancare il fiato per qualche secondo!?.... Mio caro amico, quando saró nell'urna a votare, i miei 4 sì varranno doppio anche per te!!!
Ti abbraccio forte forte!!!!
Debby

annalisa silingardi ha detto...

,,ma ri-eccoti!! bellissima fotografia! d'altronde un vagabondo può avere solamente una piccola casa con giardino...ma non essere in casa...:-)) baci

Il lago dei misteri ha detto...

Si, per fortuna si farà!

Bell'omaggio, il tuo!

riri ha detto...

..concordo, meglio stare fuori casa
:-) Un bacio ad entrambi da tutti noi, buon fine settimana e mandateci un pò di sole, chè qui diluvia da 4 gg. Un saluto ai tuoi bellissimi amici.

Milo ha detto...

Ciao Mod!
spero che cambi, per ora non ho fatto che rileggere casualmente queste poche righe su Kernabat che scrissi "a caldo" 17 anni fa e poi ho deciso di postarle! (Come vedi "conservo" a lungo le mie cose strampalate! :D)

L'uomo è Bernard, of course!

Baci dai fandanghi (da Union Island)

Milo ha detto...

Carissima Riri!
Sì, quando ho cominciato a leggere i suoi libri è stato "amore a prima vista" carramba! anzi a prima lettura!:D
Il mio non è un caso isolato: tutta la sua vita è stata costellata di gente che gli voleva bene e che lo ha aiutato in tutti i modi perché aiutando lui sentiva di far vivere il "sogno di libertà e di fuga" che c'è in tutti noi.

Se ti va, ecco qui la pagina di wikipedia:
http://it.wikipedia.org/wiki/Bernard_Moitessier

Buon fine settimana anche a voi! Per il sole cerchiamo di mettercela tutta!

Gli amici scalzacani, macachi e vagabondi sono sempre di meno, ma resistono!
;-)

Bacioni!!!!

:) :) :)

Milo ha detto...

Carissima Debby!
In effetti è la prima volta che mi brucia (ma proprio tanto) non poter andare alle urne!
Mi sono informato anche per il voto degli italiani all'estero, ma per i non residenti all'estero la possibilità di voto si limita a: militari (!), dipendenti pubblici in missione (!), professori e ricercatori universitari che si trovano in servizio all'estero per almeno sei mesi (!).

Anticipare il mio rientro in Italia sarebbe stato un grosso disagio ed inoltre fino a due giorni fa il referendum era in bilico sull'orlo dei trabocchetti politici orditi (Omnibus e compagnia bella)...
Insomma Babs ed io purtroppo non ci saremo a votare, e ce ne duole assai!

Forza SI !!!

Bacioni!!!

:) :) :)

Milo ha detto...

Ciao Annalisa!!! :)
Ehi! In effetti non l'avevo vista da questo lato! E' vero! In fondo anche la morte è una grande fuga. La Yourcenar diceva pressapoco così: la morte è l'unico modo di fuggire da un mondo dove si muore. E mi scuso con lei se non sono riuscito a riportare fedelmente la citazione... Diciamo che mi è venuta... a braccio!

Un bacione!!!

:) :) :)

Milo ha detto...

Caro Lago dei Misteri! ;-)

Grazie!

Ora vado a cancellare il mio post precedente con gran gusto e soddisfazione! Il referendum si farà e quel post non ha più senso!

Un abbraccio!

Milo ha detto...

Riri...

ma poi è uscito un po' di sole?

Buon fine settimana a te e Nick!

SMACKK!

:) :) :)

Milo ha detto...

P.S. a chi interessasse saperne un po' di più segnalo il sito francese di wikipedia, un po' più accurato (il nostro è parecchio confuso).

http://fr.wikipedia.org/wiki/Bernard_Moitessier

(c'è sempre il traduttore google...)

ciao ciao

annalisa silingardi ha detto...

,woww nuova grafica!! Bene, bene a quanto pare finalmente ti rimetti al lavoro! :-))

Vittoria A. ha detto...

L'uomo che disegna mi e' piaciuto tantissimo e come sempre nel tuo blog trovo tutto :) E il vento come va? Che si dice dalle tue parti? Mi piace il nuovo aspetto del blog :)

riri ha detto...

Mi piace pensare agli amici scalzi
:-), perchè quando il piede tocca la
terra, l'acqua,l'aria,il fuoco è..libero..
Baci ad entrambi da tutto lo staff al completo:-)
Grazie!!!

Milo ha detto...

Cara Annalisa,
tutto quel bianco mi affaticava gli occhi... ;-)
Da qui a rimettersi al lavoro ce ne passa! Oibò!
Almeno ho dimostrato un po' d'affetto per la mia blog-creatura... anzi blob-creatura! (remembering Ghezzi)

Baci baci!

:) :) :)

Milo ha detto...

Cara Vic! :-)
l'uomo che disegna è Bernard Moitessier, ai suoi tempi.
Qui ad Union Island siamo sotto tropical wave: pioggia, umidità al 85% e groppi di vento. Stamattina è arrivato un groppo e due barche si sono trovate in difficoltà: una ha arato (l'ancora non ha tenuto) e stava finendo addosso all'altra (un catamarano) che invece, nonostante la sua ancora abbia tenuto, stava ugualmente per andare addosso ad un barcone locale. Si era messo troppo vicino sin dall'inizio.
Pannello solare senza sole e occorre ridar vita agli esausti motori per ricaricare le batterie (solo il destro però, che il sinistro è meglio lasciarlo perdere...)
Per il 10 giugno il vento dovrebbe tornare da Est e ci metteremo in navigazione verso Carriacou - Grenada. Primo avviso di "danger area" tropicale della stagione: su Giamaica, Haiti-SantoDomingo e PuertoRico, ma niente di serio in realtà (dal 30% al 50% e oggi di nuovo 30% di possibilità).
Solo forti piogge e groppi di vento. Il problema può esistere per la povera Haiti che, grazie ad una politica dissennata, ha tagliato tutti gli alberi e soffre di frane e smottamenti. Impressionante la foto del confine tra Haiti e SantoDomingo (sono sulla stessa isola, ma due Stati separati): sul lato Est (S.Domingo) una fitta foresta tropicale, sul lato Ovest (Haiti) una desolata distesa di terra dilavata e sassi.

Baci baci!

:) :) :)

Milo ha detto...

Cara Riri! :-)

Ricambiamo i baci al gran completo!!! :-D

E' bello stare scalzi, ma alla nostra età bisogna cominciare a comprare creme per i piedi!!! :-D

Ma il sole è poi arrivato? Io spero di sì! ;-)

Un forte abbraccio a te e Nick!!!

:) :) :)

Anna B. ha detto...

Sembra la casa ideale per sentirsi accolti anche quando non si è abituati ad avere una dimora fissa...

Ciaociaooooo!

Milo ha detto...

Ciao Anna!!! :) :) :)

Hai proprio ragione! Accoglienza! Una delle cose dell'Occidente, della Francia, in particolare, che colpirono Bernard quando ci andò per la prima volta (aveva più di vent'anni, era nato a Saigon)furono i muri di cinta attorno alle abitazioni, i cancelli e le porte sprangate, che gli fecero pensare che ci fosse paura e diffidenza tra la gente. Un'altra era che gli alberi pubblici, sulle strade, nei viali, non erano mai, rigorosamente, fruttiferi. Perché non piantare alberi da frutta, invece dei tigli per esempio? Il viandante affamato e assetato, in stagione, avrebbe potuto goderne liberamente! Più tardi ne fece anche una campagna pubblicitaria a cui aderirono alcuni comuni della Francia, ma la storia è lunga...

Qui la "danger area" su Giamaica, Haiti, S.Domingo è passata a 0% ! Yuppie!!!... ma siamo solo agli inizi di stagione...

Un abbraccio!

:) :) :)

calendula ha detto...

mi piace come hai cambiato il blog.... quindi non voterai??... so tra l'altro che a quanto pare l scheda sul nucleare che hanno portato all'estero non è valida e quindi probabilmente il voto degli italiani all'estero non sarà conteggiato..... speriamo bene comunque... io sto andando ora.....

riri ha detto...

Frequenza et affluenza bunarella..aspettiamo..stop..baci oltremare stop..Vi abbracciamo con affetto stop..quando venite in Italy verremo a prenderci un caffè a metà strada stop:-) Siete un mito.

Milo ha detto...

Cara Calendula,

infatti non mi era proprio possibile votare da qui non essendo residente all'Estero, né militare - dipendente pubblico - professore/ricercatore in missione!
Mi bruciava e molto, ma ora non più! FESTEGGIO DA LONTANO LA VITTORIA DEI SI'!!! QUESTA E' UNA VENTATA DI DEMOCRAZIA IN ITALIA! :) :) :)

Un forte abbraccio! Yppieeeeeee!!!!
:D :D :D

Il lago dei misteri ha detto...

SI SI SI SI!

;)

Milo ha detto...

Riri e Nick!!!!!!!!! :D :D :D

WOWWWW!!!!! Che vittoria esagerata!!!! Siamo ultra-stra-contenti!!!!!

Noi saremo in Italia per fine agosto - primi settembre. Spero che riusciremo ad organizzare!

Un bacione super ed un abbraccio fortissimo a te e Nick da "oltremare"!!!!

SMACCKKKKK!!!!

:D :D :D

Milo ha detto...

Ciao Alfa Lago dei Misteri!!!!! :D :D :D

SI SI SI SI !!!!!!!

GRANDI FESTEGGIAMENTI!!!!
E' BELLISSIMO!

:D :D :D :D

Anna B. ha detto...

Bernard non aveva mica pensato male...

Certo che tutti questi "SI SI SI SI!" mettono proprio di buonumore! Come si faceva ad esultare con un "NO NO NO NO!"? Non si poteva proprio...

Abbraccioni, ciaociao!

Milo ha detto...

Cara Anna!

E pensare che io che "sono un uomo pieno di sì" da quaggiù non ho potuto votare! Ma fa niente, il risultato è stato comunque schiacciante!!!

Un abbraccio!!!

:) :) :)

riri ha detto...

Ciao meravigliosi fanciulli, avete mandato il sole ieri, infatti qui si è festeggiato alla grande, ho mangiato, insieme al Nick, mezzo kg di gelato e non solo:-))) Un abbraccio ed un pensiero speciale per voi:-)

Milo ha detto...

Ciao Riri! :) :) :)

Siam contenti! :D Slurp! Bbbono il gelato italiano! A me piace molto quello allo yogurt, quando è fatto bene senza risparmiare sugli ingredienti naturali.
Qui la tropical wave è passata, ieri c'è stato "ventone" (a raffiche soprattutto, ma toste) e il vicino qui a Hillsborough (Carriacou) se ne è andato rifugiandosi a Tyrrel Bay: aveva arato più volte, già dal giorno precedente. Lui era a terra, quando è arrivato un groppo e la sua ancora non ha tenuto, la barca si è intraversata e ha puntato la sua poppa verso la nostra murata destra. Quella che ci stava arrivando addosso è una barca (motorsailer) in acciaio di circa 15 mt sulle 30 tonn, con poppa norvegese e cioé a canoa, affilata come una prua per intenderci... (con tanto di grosso tubo in acciaio inox per scappamento).
Non c'era tempo per accendere i motori (che sai come sono messi... ci vuole un po'!) e l'unica era cercare di ammortizzare l'impatto con un parabordo. Ne tengo sempre un paio "jolly" a portata di mano sul pulpito di poppa, i più grossi che ho.
Beh, mi è andata bene, sono riuscito a puntare il parabordo nel punto giusto sulla mia fiancata, e la poppa norvegese del gigantone ci si è appoggiata sopra. Il parabordo si è strizzato e ho visto il suo scappamento d'acciaio arrivare a 10 cm o meno dal mio fragile scafo. Poi il Fandango è rimbalzato senza danni mentre il motorsailer continuava ad arare sotto raffica ed è finito sottovento a noi. Quando è cessata la raffica la sua ancora ha fatto di nuovo presa. Siamo stati entrambi molto fortunati! Poi, a sera, il tizio (tedesco) è arrivato, ci siamo spiegati, e ha dato molta più catena, ma il giorno dopo (ieri che è arrivato il grosso della wave) ha arato ancora molte volte (senza rischi per nessuno aveva acqua libera dietro) e poi alla fine se ne è andato.
Così siamo rimasti soli qui a Hillsborough (che già eavamo in pochi!)che è una baia meno riparata di Tyrrel Bay ma che ci piace di più. (A Tyrrel Bay c'è troppo affollamento.)
E oggi è tornato il sole.

Un abbraccio!

:) :) :)

riri ha detto...

A Hillsborough (che nome difficile):-))sicuramente è meglio, guardati dai barconi tedeschi, senza offesa, a volte possono causare danni, l'importante è chiarirsi sempre, anche in mare..poi la Babs e tu siete Fandangastici:-)) Milo, se mandi la piccola e bella Fanciulla in avanscoperta quelli delle altre barche non capiscono + nulla, allora il rischio c'è eccomeeee:-))
Urge un megafono: Bimba a bordo!!! :-) ;-) tenersi al largo, se no vi meno:-))Baci ad entrambi.
Verso i primi di settembre ci saremo, sempre che vada tutto bene e toccando Ferri!!:)))Baciotti

Milo ha detto...

Ciao Riri!!!! :) :) :)

Adesso siamo a Prickly Bay, isola di Grenada, solo 40 miglia più a sud del commento precedente!
Fandangastici non ce l'aveva mai detto nessuno!!! :-D :-D :-D
Grazie!... e che bella fantasia che hai!
Per la "bimba a bordo" la bella "fanciulla" ringrazia e ride!
Ah ah ah... Spero non il Ferri che mi è venuto in mente...

Un abbraccio ed un bacione a te e Nick dai Fandanghi!

:) :) :)